skip to Main Content

Green Finance GmbH Austria ha rinnovato questo immobile nella primavera del 2018 – secondo esigenze qualitative elevate è stato possibile rendere moderna e in linea con i tempi l’abitazione in questo raffinato ambiente. Con particolare attenzione alla sostenibilità e in collaborazione con l’ente per i beni culturali, sono stati realizzati otto grandi appartamenti e quattro uffici all’interno del Castello.

Nel cuore di Frankenburg am Hausruck, con la sua posizione centrale e ottime infrastrutture, il Castello Frein offre un’esperienza abitativa affascinante in questa idilliaca regione rurale.

Il ben conservato carattere storico, gli appartamenti e gli uffici recentemente ristrutturati e studiati in maniera intelligente si completano a vicenda, nel creare un reddito unico e rappresentativo e una proprietà residenziale.

Informazioni chiave:

8 appartamenti e 4 uffici da affittare
1824 m² superficie costruita
3331 m² superficie fondiaria
quote immobiliari sostenibili in luoghi di interesse
Ristrutturato al top
estesa rivitalizzazione dell’intero edificio
completo ammodernamento e arredamento degli interni
conservazione della caratteristica storica nella parte esterna

Il Castello Frein

Il Castello Frein è l’edificio più significativo ed emblematico di Frankenburg. Il Castello non solo costituisce il cuore di questo comune dell’Alta Austria, ma è anche conosciuto ben oltre i confini regionali grazie al suo valore storico. Costruito originariamente sull’acqua, si eleva oggi direttamente sulla strada principale un edificio rettangolare di tre piani con un caratteristico e alto tetto a padiglione in rame patinato. Questo monumento venne acquisito da Green Finance nell’autunno del 2017 e nella primavera del 2018 ristrutturato completamente secondo alti standard qualitativi. La sostenibilità è stata molto importante nella rivitalizzazione dell’edificio e nella creazione degli otto grandi appartamenti e dei quattro uffici.

La cronistoria del Castello Frein

1000

Intorno al 1000 La tenuta Freyn
sorta al primo volgere del millennio Quando e da chi fu costruito il Castello Frein non è purtroppo noto. È però documentato che nel 1170 Engelschalk von Reite donò al monastero di Asbach un possedimento in Freyn. Molto probabilmente era un feudo che ebbe origine da Passavia, Schaunburg o Bamberga.

1370

1370 Documento dell’abbazia di Mattsee
Il vescovo di Passau (arcivescovo di Bamberga) ebbe il diritto di disporre di tutte le parocchie nella regione Hausruck fino alla metà del XII secolo. Per suo tramite l’abbazia di Mattsee si fece carico fra le altre della parrocchia di Frankenburg. Questo legame ebbe importanza non solo ecclesiastica, ma anche per quanto riguarda il dominio feudale. A quel tempo la tenuta Frein fu data in pegno dai signori da e di Schaunburg. Quello che credevano essere il diritto di prelazione dei possedimenti terrieri venne eluso dagli Asburgo, tramite il trasferimento della signoria dal vescovado di Bamberga al duca Albrecht III d’Austria in trattative segrete. La nobile famiglia degli Asburgo si adoperò per sottomettere la contea di Schaunburg e con tale acquisto indebolì la sua influenza.

1444

1444 Il feudo principesco
I signori di Scheding (successivamente Schöttinger) furono considerati dei rispettati cittadini di Mattsee. Sulla base dei nomi delle case e delle relazioni sui possedimenti nella zona intorno all’odierna Frankenburg, si possono trarre conclusioni sulla loro influenza e sul loro potere. Non è noto per quanto tempo i Schöttinger furono in possesso del Castello Frein. Dalle loro mani i cavalieri Zärtl ricevettero presumibilmente la nobile sede, ma a loro volta vennero sostituiti da Ludwig Hueber come proprietario della tenuta.

1584

I ceti della regione “ob der Enns” (sopra il fiume Enns)
I ceti della regione “ob der Enns” (sopra il fiume Enns) ricevettero in quell’anno il Castello dal “nobile Ludwig Hueber di Frein”, che non avendo figli lo lasciò loro in eredità. Nel suo testamento dispose che Frein fosse adibito a sede della scuola aristocratica del palazzo dello stato federato di Linz, per diventare un ulteriore centro di formazione dei nobili signori e cavalieri. I signori in Alta Austria si videro così legittimi e diretti ereditieri e cedettero il Castello Frein al cavaliere Hans Christoph Geymann zu Gallspach.

1621

Proprietà dell’Imperatore Ferdinando II
Il signore di tenuta Hans Christoph Geymann trasformò l’immobile da un “Holzwerch”, ovvero una piccola e semplice costruzione in legno, in un castello. Prima della sua morte riuscì a portare a termine l’esterno dell’edificio. Suo figlio Hans Ortholf Geymann non proseguì però nell’espansione dell’edificio, in quanto si unì ai ribelli protestanti contro l’Imperatore.
Alla fine delle rivolte contro la monarchia, la proprietà venne confiscata e nell’anno 1621 venduta dall’Imperatore Ferdinando II a Franz Christoph von Khevenhüller. Poco prima del cambio di sovranità, il paese di Zwispallen fu elevato al rango di Comune di Mercato Frankenburg (Marktgemeinde) e, con il disegno dei nuovi confini, Frein ne divenne parte. In quel periodo viene collocato anche il tumulto di Haushamerfeld (Blutgericht am Haushamerfeld), nel quale il governatore bavarese Adam Graf von Herberstorff fu messo a processo dai ribelli.
Dal 1925 questi drammatici eventi vengono commemorati e

1674

Il barone Veit von Gera
Negli anni che vanno dal 1674 al 1684 il Castello Frein fu di proprietà di Johannes Veit, barone di Gera per mezzo del quale avvenne l’annullamento del fedecommesso.
Dopo 10 anni in possesso dei baroni, i Khevenhüller ripresero il potere di Frein e dei suoi possedimenti, unificarono la gestione e mantennero la successione per fedecommesso fino al 1810.

1849

La famiglia Schaup e il birrificio Zipf
Franz Schaup acquisì in quell’anno il Castello con il bosco e la tenuta di Frankenburg. Questi fu uno dei fondatori del birrificio Zipf. La famiglia rimase proprietaria del Castello fino al 1942, quando l’ultima della dinastia, Emilie Schaup, morì senza lasciare figli eredi.

1864

Testimonianza letterario di Adalbert Stifter
“Ve l’ho detto che Vi sarebbe piaciuto molto nel Castello Firnberg. Ora ci andrete. Ci andrete anche più spesso e ci andrete anche solo in compagnia della gente.” – estratto da “Nachkommenschaft” (“Discendenti”) di Adalbert Stifter (1865), che si ispirò al Castello Frein per scrivere del “Castello Firnberg”.

1938

La II guerra mondiale
Durante e poco dopo la seconda guerra mondiale, il Castello offrì rifugio ai profughi provenienti dai Paesi dell’ex Impero austro-ungarico. In quel periodo nei locali del Castello venne anche ospitata una scuola con due classi, che nel 1950 venne poi abbandonata.

Um 1945

Sede di amministrazioni regionalin
Dal 1850 il Castello Frein fu il centro amministrativo per le molteplici attività della grande azienda produttiva Schaup ovvero Lilienau. Venne anche utilizzato come sede di diverse amministrazioni, tra cui l’amministrazione forestale e patrimoniale di Frankenburg, nonché l’archivio dell’associazione di storia e tradizione locale di Frankenburg. Negli anni 1965/1966 vennero realizzati dei lavori di ristrutturazione del Castello.
Christian Limbeck-Lilienau, imparentato discendente ed erede della dinastia Schaup, vendette nell’autunno del 2017 l’immobile a Christian Schauer, direttore generale di Green Finance GmbH.

2018

Green Finance GmbH – Ristrutturazione completa per permettere di abitare e lavorare nel Castello
Nel 2018 Green Finance GmbH ha realizzato una completa sanificazione e ristrutturazione del Castello Frein, rendendo moderna e in linea con i tempi l’abitazione in questo ambiente raffinato.
Con particolare attenzione alla sostenibilità e in collaborazione con l’ente per i beni culturali, sono stati realizzati nel Castello otto grandi appartamenti per famiglie e quattro uffici. Vengono offerte esclusivamente in vendita ideali quote in comproprietà di questo affittabile immobile, straordinario e storicamente rilevante.

Vivere in un ambiente di classe

Nel 2018 Green Finance GmbH ha realizzato un completo recupero del Castello Frein, rendendo moderna e in linea con i tempi l’abitazione in questo raffinato ambiente. Con particolare attenzione alla sostenibilità e in collaborazione con l’ente per i beni culturali, sono stati realizzati nel Castello otto grandi appartamenti per famiglie e quattro uffici. Il Castello appartiene al patrimonio storico e culturale ed è stato risanato completamente secondo alte esigenze qualitative per renderne l’abitabilità moderna ed elegante.

Nel cuore di Frankenburg am Hausruck, con la sua posizione centrale e un’ottima infrastruttura, il Castello Frein offre un’affascinante esperienza abitativa in questa idilliaca regione rurale. Il carattere storico ben conservato dell’edificio, gli appartamenti recentemente ristrutturati e studiati in maniera intelligente, si completano a vicenda nel creare un reddito e una proprietà residenziale unici e rappresentativi.

Gli 8 spaziosi appartamenti e i 4 uffici sono interamente messi a nuovo. La superficie utile totale è di 1.051 m², ripartita tra 790 m² di superficie abitabile e 261 m² di superficie utile commerciale. L’edificio, immerso in un meraviglioso parco, si trova su un esteso terreno di 3.331 m².

Moderni uffici per nuove idee

Al pianterreno dell’edificio storico si trovano quattro interessanti uffici con una ripartizione degli spazi ben studiata. Grazie alla rivitalizzazione di alta qualità, il fascino della costruzione originale si trasforma in un ambiente di lavoro unico per dare spazio a nuove idee.

Le unità uffici, accessibili separatamente, si estendono su una superficie utile compresa tra 56 m² e 99 m2 e offrono molte possibilità per le rispettive individuali esigenze. Complessivamente, una superficie totale di 261 m² è disponibile per aziende regionali.

Metratura degli uffici

TOP 1     59,41 m2

TOP 2     99,10 m2

TOP 3     68,26 m2

TOP 4     56,59 m2

Metratura degli appartamenti

TOP 5     59,41 m2                                                            TOP 9        96,17 m2

TOP 6     69,75 m2                                                            TOP 10      72,79 m2

TOP 7     127,30 m2                                                          TOP 11     125,13 m2

TOP 8     106,18 m2                                                          TOP 12     107,45 m2

Appartamenti moderni
con un fascino storico

Gli otto spaziosi appartamenti, creati a nuovo e adatti a famiglie, combinano l’atmosfera storica con gli interni tra i più moderni, per regalare un’esperienza abitativa unica e affascinante.

Grazie all’utilizzo di materiali di ottima qualità, sui complessivi 790 m², sono stati creati ampi spazi abitativi luminosi e di buon gusto. Questo offre spazio per l’ulteriore sviluppo. Riprogettando le planimetrie è stato possibile creare un concetto degli spazi intelligente, per rispondere ad esigenze abitative elevate.

L’edificio si trova su un ampio terreno di 3.331 m², è immerso in un meraviglioso parco e dispone ancora di un fossato d’acqua originario ben conservato. Un oggetto immobiliare che offre svariate possibilità per un uso privato o aziendale.

Planimetrie dei 3 piani

Galleria e rassegna stampa

Abbiamo qui allestito una piccola galleria con immagini del Castello Frein: ecco alcuni spunti fotografici del Castello con i suoi affascinanti dettagli e il meraviglioso parco.

Abbiamo anche raccolto alcuni interessanti articoli da leggere, disponibili però solo in lingua originale.

Castello Frein

Parco del Castello

Articoli e Notizie

Regione turistica Attersee

La regione turistica Attersee – Salzkammergut (Alta Austria) soddisfa il desiderio di vitalità e voglia di vivere! L’affascinante, incontaminato e vario paesaggio naturale intorno al lago ha ammaliato e ispirato – ieri e oggi – diversi artisti, tra cui Gustav Klimt, Gustav Mahler, Franz Welser-Möst, Heinrich Schiff, Christian Ludwig Attersee.

Personalità di spicco degli ambienti politici, scientifici, culturali e sportivi assaporano il fascino positivo e si godono la tranquillità dell’Attersee! Su selvaggi e romantici sentieri per escursioni in alta montagna il corpo, lo spirito e l’anima entrano in armonia tra di loro. La regione è adatta ad una vasta gamma di sport – a terra, in aria, in acqua o sott’acqua – che rinforzano l’energia vitale.

Posizione

Frankenburg am Hausruck è un comune di 4842 abitanti (01/01/2018) situato in Alta Austria nella provincia di Vöcklabruck; si trova a 519 m s.l.m, nell’area Hausruckviertel e comprende 63 borghi; l’estensione territoriale è di 10,6 km da Nord a Sud e di 10,3 km da Ovest a Est; si estende su superficie totale di 48,5 km², di cui 44,5% area boschiva e 49,3% fondi rustici.

Al centro del paese di Frankenburg si trova lo splendido Castello Frein. Invecchiato nel corso dei decenni, grazie però alla nuova proprietà di Green Finance GmbH, nel 2018 il Castello è stato completamente ristrutturato. L’edificio, che appartiene al patrimonio culturale, è stato rinnovato utilizzando materiali di alto valore e oggi può nuovamente brillare del suo meraviglioso splendore.

I chirotteri del Castello Frein

Uno dei più grossi siti di riproduzione di pipistrelli dell’Alta Austria vive nel Castello Frein in Frankenburg.

Pipistrelli “orecchie di topo”

Questi pipistrelli sono la nostra specie di chirottero nativo più grande, con un’apertura alare di circa 40 cm.
Le femmine costruiscono in estate i loro rifugi riproduttivi, detti anche nursery, dove si riuniscono per partorire e allevare i piccoli. Solitamente si tratta di un gruppo di esemplari tra 50 e 1000 pipistrelli. Questi animali preferiscono tipicamente occupare le soffitte per i loro siti di rifugio, per cui vivono in grandi e indisturbate mansarde durante l’estate.

Minaccia

Fattori principali che minacciano e mettono in pericolo la vita dei pipistrelli in Austria:

perdita dei loro siti di rifugio estivi e invernali
inappropriata ristrutturazione degli edifici
utilizzo di pesticipi
uso di sostanze di trattamento del legno tossiche per i mammiferi
fattori naturali: clima, parassiti, malattie, predatori
incidenti: traffico, disinfestazione da insetti, turbine eoliche, ecc.

Protezione

Green Finance GmbH ha acquisito nel novembre 2017 il Castello con i suoi piccoli abitanti in soffitta. Una ristrutturazione completa del Castello è stata portata avanti nel 2018. La conservazione della colonia di chirotteri è stata una questione importante durante i lavori. Green Finance è sinonimo di investimenti “verdi” e sostenibili, per questo è stata instaurata una stretta collaborazione con l’ufficio di coordinamento per la protezione e la ricerca sui pipistrelli in Austria (KFFÖ). Ogni sforzo è stato fatto per garantire il ritorno dei pipistrelli ai siti di rifugio. Durante i rinnovamenti della struttura del tetto, si è fatta particolare attenzione e sono state prese precauzioni per preservare il sito di riproduzione dei chirotteri, ma allo stesso tempo per garantire un’abitazione senza disturbi o problemi nel Castello.

Ristrutturazione con rispetto dei pipistrelli

La ristrutturazione della capriata e del tetto è stata completata alla fine di marzo 2018, quando i pipistrelli sono tornati dai loro siti di rifugio invernali. I chirotteri trascorrono l’inverno in grotte, cantine o tunnel e in primavera fanno ritorno ai loro domicili estivi. Per rendere ancora più facile ai pipistrelli abituarsi al loro nuovo alloggio, sono state rimontate le vecchie tavole. Questo è un aspetto importante affinché i pipistrelli riconoscano e accettino i loro rifugi, senza troppo alterare il loro habitat. L’associazione per la tutela della natura dell’Alta Austria si occupa e ha cura dei pipistrelli che vivono nell’edificio, che rimangono sotto la supervisione dei membri del gruppo locale. La cura e la conservazione dei loro siti di rifugio è di grande importanza, in quanto non è presente un adeguato sostituto nella zona.

Articoli e Notizie